Artigiani Carta Scultura, Pittura e Intarsio

N.A.L. Bottega d’Arte Nolana

Dopo aver maturato un’esperienza ultratrentennale dentro le botteghe storiche nolane impegnate nella lavorazione della cartapesta e nella realizzazione di macchine da festa, Sabatino Napolitano e Antonio Lombardi decisero di dar vita ad una propria bottega nel 1996, N.A.L., che diventerà nei decenni successivi una delle principali realtà artigiane nolane nella costruzione dei Gigli.

Ad attestare oggi la qualità del lavoro svolto negli anni e le abilità costruttive maturate dalla bottega, vi sono i 5 diversi Gigli commissionati per l’edizione 2017 della Festa Nolana, ai quali si è aggiunta la realizzazione della “Barca” (la macchina da festa che simboleggia l’arrivo di San Polino nella città).

Nel 2015, dopo tre anni passati da operaio in bottega ad apprendere i segreti del mestiere, Paolino Iorio viene invitato dai soci fondatori ad unirsi a loro nella conduzione dell’attività, ed è lui che ci guida alla scoperta di questa piccola ma importante attività artigiana campana.

C’è una parola che ricorre con insistenza ascoltando Paolino raccontare della bottega N.A.L. e più in generale del lavoro di costruzione di macchine e apparati da festa, e la parola è Passione:

“E’ una passione che ti nasce dentro da piccolino, quando nei cortili, in strada, in gruppo con altri ragazzi, si prova a costruire il proprio Giglio in miniatura…quasi tutti i nolani hanno fatto questa esperienza, non tutti però ovviamente decidono poi di portarsela dietro per tutta la vita e scegliere di costruire Gigli per vivere…io provenivo da tutt’altro ambito lavorativo, quello della lavorazione del vetro, lo abbandonai e scelsi di entrare a lavorare nella bottega N.A.L.

Io ero già felice del solo fatto di lavorare in bottega da operaio, fu quindi estremamente gratificante e importantissimo per me ricevere dai due soci fondatori, Napolitano e Lombardi, la proposta di entrare con loro in società nella gestione dell’attività: un vero e proprio attestato di stima nei miei confronti.

La passione è fondamentale in un lavoro come questo, perché ti fa caricare sulle spalle tutti i rischi connessi ad un’attività artigiana, così come ti alleggerisce anche della stanchezza e delle difficoltà che si affrontano…è solo grazie alla passione che si può restare anche 15 ore in bottega per una lavorazione più particolare o per risolvere un problema…diventa qualcosa che non ti pesa e nemmeno ti accorgi del tempo che passa”.

Una naturale inclinazione maturata fin dalla più giovane età, una partecipazione profonda ad una tradizione fortemente connotata dalla propria appartenenza territoriale, una dedizione totale di sé ad un mestiere che contribuisce, in maniera fondamentale, a tenere vivi eventi festivi popolari che, come nel caso dei Gigli Nolani, travalicano oramai la dimensione locale e regionale per farsi “patrimonio” dell’intera umanità, come attestato dal riconoscimento Unesco conferito nel 2013:

“Alla fine gli aspetti economici, gli orari di lavoro, i sacrifici, tutto diventa relativo per noi, perché l’obiettivo è solo e unicamente quello di dar vita al Giglio, di vederlo prendere forma nel tempo, e ci si prende cura di lui come fosse un figlio, fino al momento in cui lo mettiamo in strada e possiamo dire, guardando quella struttura di 25 metri: “Questo l’ho abbiamo fatto noi! E’ nostro!”.

Vedere il Giglio concluso è, per chi li realizza, vedere materializzarsi dinanzi agli occhi tutti gli sforzi fatti nel corso dell’anno, tutti i sacrifici affrontati, tutto il meglio di sé, come artigiano, a cui si è dato fondo per dare vita a quella creazione, a quella “creatura” propria:

“Questo comunque è un lavoro stressante, soprattutto perché avverti forte, in ogni fase di lavorazione, la responsabilità di quello che stai facendo: perché sai che da te dipende in gran parte la riuscita della Festa, perché devi soddisfare le esigenze dei Maestri di Festa che ti hanno commissionato il lavoro, perché devi garantire la massima funzionalità del Giglio e allo stesso tempo la massima sicurezza di chi ci sta vicino e lo trasporta e fa ballare”

E’ affare complesso e delicato quello della costruzione del Giglio, strutture in legno di oltre venti metri che dovranno resistere a sollecitazioni fisiche eccezionali durante i loro movimenti e ancor più durante le loro “danze”.

E’ lavoro di responsabilità, come giustamente evidenzia Paolino Iorio, perché centinaia sono le persone che in ogni istante della Festa sono sopra, sotto, intorno al Giglio e che trasportano, alzano, suonano, cantano, dirigono, ballano o semplicemente lo ammirano.

Si comprende dunque perché non è immune da significativi carichi di stress la sua lavorazione, con la cura massima nella scelta dei materiali, nell’esecuzione “a perfezione” delle diverse fasi di assemblaggio della sua parte strutturale, così come di quelle di “vestizione” che devono rispondere pienamente alle aspettative del “Maestro di Festa” che ha commissionato la realizzazione di quella Macchina.

Se tutto ciò non bastasse, va ricordato che è anche e soprattutto attraverso le sapienti mani degli artigiani delle botteghe nolane che passa il futuro e la longevità di una Festa Tradizionale e Universalmente riconosciuta come quella dei Gigli di Nola.

La Bottega d’Arte N.A.L. oggi realizza Gigli non solo per Nola ma anche per le numerose altre località che nella provincia di Napoli adottano questa particolare “Macchina da Festa”: loro creazioni ballano e si fanno ammirare anche nelle feste organizzate a Barra, Brusciano e Casavatore.

La bottega realizza inoltre anche Carri Allegorici, Scenografie carnevalesche e quelle particolarissime strutture che sono i “Tempietti” in onore della Madonna dell’Arco, eretti in occasione della Pasqua in diverse zone del napoletano ed omaggiati dai “Fujenti” nel loro viaggio processionale verso il Santuario Mariano posto alle pendici del Vesuvio.

Cuore appassionato, mente acuta e mani sapienti.

E’ questo quel che abbiamo scorto dentro la Bottega d’Arte N.A.L.

Ed è forse questa la formula segreta della loro bravura.

Facciamone tesoro.

E’ un insegnamento che può servire a tutti per fare di tutto.

Contatti

N.A.L.

Bottega d’Arte Nolana

via Saviano 192
Nola
tel. 329.800.3442
pablopablo85@hotmail.it

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti