Artigiani Seta - Pellami - Moda

Giuseppe Siniscalchi

Siniscalchi
Sandali artigianali, Sorrento (Na)

Sorrento.
Via San Cesareo.
Numero 83.
Un negozio.
Ma anche una bottega.
Varcate senza timori l’uscio, sarete accolti bene e verrete accompagnati dentro una realtà “altra e unica”.
Altra dal caos pittoresco e multiforme, ma spesso eccessivamente eterogeneo per quantità e qualità, dei tanti altri negozi disseminati lungo la storica arteria stradale sorrentina.
Unica nel suo genere, nel suo fare, nel suo creare.
Una famiglia, una storia, un patrimonio di saperi, una produzione artigiana campana d’eccellenza.
Benvenuti nel negozio-bottega della Famiglia Siniscalchi.
Sandali artigianali fatti a mano dal 1950.
E fatti, da quasi settant’anni, sempre lì.
Prima fu l’artigiano Salvatore Siniscalchi, che sotto la spinta e l’intuizione di sua moglie, andò tramutando la sua attività di riparazione di calzature in bottega artigiana per la creazione e la lavorazione di sandali.
Così ricorda gli inizi la Signora Siniscalchi, ancora oggi quotidianamente in bottega alla sua postazione di lavoro:
“Diciamo che la principale artefice dell’inizio attività sono stata io…mi ero scocciata di fare solo le riparazioni ai sandali…anche perché all’epoca solo con quel tipo di lavorazioni si guadagnava veramente troppo poco…e quindi convinsi mio marito a iniziare a creare noi dei sandali…disegnai un primo modello, a triangolo, poi quelli a due fasce, a fascia normale…e avviammo l’attività avendo circa 3 o 4 modelli femminili di sandalo e uno invece da uomo…” Salvatore Siniscalchi affina ancor più le sue conoscenze e competenze su pellami e accessori, derivanti dalla precedente attività di riparazione di calzature, e punta tutto, fin dalle sue prime produzioni, sull’accuratezza della lavorazione e sulla qualità eccelsa dei materiali scelti e utilizzati per i suoi sandali. 1950, prima generazione.
1990, la seconda generazione si fa avanti nel solco della tradizione familiare e della qualità professionale.
Giuseppe Siniscalchi, figlio di Salvatore, inizia in questi anni a dare supporto e sostanza all’azienda con nuove idee: i cambiamenti e le modifiche apportate all’impianto di produzione si rivelano essere un “valore aggiunto” alla già eccellente qualità dei prodotti artigianalmente realizzati. E nel contempo il mercato di riferimento si allarga anche all’estero: è in questi anni che la famiglia Siniscalchi inizia l’esportazione dei suoi sandali anche negli Stati Uniti ed in altri paesi europei come Inghilterra e Svizzera:
“Oltre alla nostra lavorazione, anche tutti i materiali che utilizziamo sono produzione italiana, da sempre…questo oggi è un aspetto importante…sia per il cliente italiano che per quello straniero…così come importante è anche il fatto che non utilizziamo cuoio trattato, in questo modo nei nostri sandali il piede respira, rimane fresco, non scivola…probabilmente è una delle ultime calzature ad essere fatte così…visto che la quasi totalità di quelle in circolazione sono fatte di plastica…Noi da sempre abbiamo scelto di difenderci sul mercato grazie alla qualità di quello che produciamo e commercializziamo…i nostri sandali sono oramai come i jeans, non passano mai di moda: noi ne realizziamo alcuni oggi ancora sui modelli di quando è iniziata l’attività negli anni Cinquanta…Oggi produciamo una molteplicità di modelli di sandalo, perché quello che non può piacere ad una persona magari invece piace ad altri 40 clienti…ognuno può quindi trovare quello che più gli aggrada…Nel tempo, proprio per differenziare i sandali, abbiamo dedicato sempre maggiore attenzione e cura anche all’accessorio, che è divenuto quindi un vero e proprio valore aggiunto per le nostre produzioni…La nostra migliore pubblicità è testimoniata dal fatto che il cliente deve ritornare ad acquistare da noi, anche a distanza di anni…A noi capita ad esempio di rivedere tornare in
negozio clienti inglesi, americani, anche dopo 10 anni dal primo acquisto tornano qui con il vecchio sandalo
e ci chiedono magari di rifarne un paio nuovo identico…” Le parole dell’artigiano Giuseppe Siniscalchi fanno trasparire tutta la passione che personalmente e da decenni investe nel suo lavoro, così come forte emerge il suo sentirsi orgogliosamente parte centrale di una bella ed importante storia di artigianato e impresa familiare sorrentina che non sarà destinata, come purtroppo accade a molte altre realtà artigiane, a concludersi con lui ma potrà saldamente ed in maniera fiorente proseguire in futuro grazie a Salvatore, suo figlio, oggi già al fianco del padre nella conduzione dell’attività. Ed è proprio Salvatore Siniscalchi che ci racconta, in maniera chiara e concisa, il processo di lavorazione e di suddivisione dei compiti all’interno della bottega:
“Si parte ovviamente da un’idea della quale si realizza un schizzo…in questo è ad esempio molto brava mia zia Mina…dallo schizzo andiamo quindi a realizzare noi dei modelli su cartoncino rigido…il processo di lavorazione prevede poi successivamente diverse fasi che vengono svolte da ognuno di noi sulla base anche delle competenze più specifiche maturate nel tempo…c’è chi si occupa della lavorazione delle tomaie mentre un’altra persona si occupa del montaggio utilizzando apposite forme standard; una ulteriore fase particolarmente complessa è quella della cucitura: i nostri sandali sono materialmente cuciti da noi, non utilizzando a differenza di altri produttori suole precucite. Ulteriore fase di lavorazione è quella della rifinitura, per eliminare le eventuali imperfezioni dal prodotto ancora in fase grezza, per poi concludersi con la ceratura. In tutto è necessaria mezza giornata di lavoro per la realizzazione di un paio di sandali” In un tempo nel quale il mercato, soprattutto nel settore dell’abbigliamento e degli accessori, è letteralmente invaso da “cineserie” della peggiore specie, o “drogato” dai prezzi esorbitanti dei “Grandi Marchi” ai quali raramente corrisponde una commisurata qualità di manufatto, scegliere di creare “Made in Italy” potrebbe
apparire controproducente, ma così non è quando la consapevolezza dell’acquirente s’incontra con la serietà e la
professionalità dell’artigiano, facendo si che la qualità renda e convenga ad entrambe le parti, come ricorda
Giuseppe Siniscalchi:
“Il lavoro artigiano che c’è dietro ogni nostra produzione lo puoi osservare anche semplicemente entrando
nel nostro negozio-bottega: qui puoi vedere ognuno di noi lavorare il sandalo, le diverse fasi di
realizzazione…Ovviamente ci sono anche le persone che guardano solo al “prezzo” di un prodotto e
decidono solo sulla base di quello se comprare o meno, ma chi ricerca la “Qualità” entrando qui comprende
subito qual è il nostro modo di lavorare ed è per quel motivo principale che acquista. Oggi tutti a parole si
dichiarano a favore del “Made in Italy”, ma bisogna però capire che produrre e quindi acquistare prodotti
italiani ha un suo costo specifico quando questi sono di qualità. La nostra scelta è stata quella di utilizzare
esclusivamente materia prima italiana e di realizzare il prodotto solo in maniera artigianale, e la clientela
che cerca qualità ci premia accordandoci fiducia e acquistando le nostre produzioni”.
Tre generazioni artigiane che si sono succedute.
Tre generazioni artigiane che convivono e lavorano insieme ancora oggi gomito a gomito.
Una famiglia unita intorno a quello che fu il sogno di Salvatore Siniscalchi e sua moglie, consolidatosi con il contributo di Giuseppe e destinato a conoscere nuovi futuri successi con un altro artigiano, Salvatore.
Una famiglia artigiana sorrentina con i piedi ben piantati per terra, che è forse anche in parte il segreto della loro
arte di saper far stare comodi e avvolti nell’eleganza i piedi di migliaia di clienti che hanno scelto i loro sandali
artigianali, frutto della cura e della passione che i Siniscalchi caparbiamente e magistralmente investono fin nel
più piccolo dettaglio del proprio lavoro.
Sorrento.
Via San Cesareo.
Numero 83.
Un negozio.
Ma anche una bottega.
Varcate senza timori l’uscio, per conoscere e portar via un pezzo di “Made in Italy” fatto a Sorrento.

Contatti

Siniscalchi
Sandali Artigianali
C.so Italia 203
80067 Sorrento (Na)
081.8783065
081.8771515
338.7080386
info@sandalisiniscalchi.it
www.sandalisiniscalchi.it

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Tags